Press "Enter" to skip to content

Categoria: Uncategorized

Cos’è un musicista attore?

Sii Un Musicista. Molte persone si chiedono se scegliere di essere un musicista sia una buona scelta. Posso dire che, in primo luogo, non sei tu a scegliere la musica, ma sì, la musica sceglie te. Un musicista non diventa un musicista solo studiando musica. Studiare musica perfezionerà qualcosa che è già dentro la persona che è nata con esso. Nessuno diventa un musicista solo perche ‘ hanno frequentato una scuola.

Cos'è un musicista attore?

Chiunque entri in una scuola di musica imparerà a leggere, scrivere, suonare qualche strumento musicale secondo ciò che è scritto.

Ma questo non significa che quello che ha studiato lo abbia reso un musicista. Molto probabilmente, questa persona diventa un ” musicista meccanico, di coloro che stanno suonando e quando prendono la musica di sottofondo, sono paralizzati, come se qualcuno avesse staccato il filo dalla presa.Naturalmente studiare aiuta (e molto).

Ed è molto diverso quando una persona nasce con la musica dentro di sé e decide di studiare.Ecco: lo studio della musica, aggiunto al dono della musica, produce grandi risultati: soddisfazione personale, buona interpretazione musicale, flessibilità e tante altre qualità.

E c’è di più: una persona che non ha un “orecchio musicale”, può studiare “Penny” anni, che sarà invano.

Almeno non conosco nessuna tecnica per sviluppare il cosiddetto orecchio musicale. Ci possono essere tecniche per distinguere tra intervalli musicali, ma non sarà mai come una persona che è nata con il cosiddetto “orecchio musicale”.

E ‘come essere un venditore: sei gia’ nato venditore. Se non sei un venditore, puoi studiare mille tecniche, che non supereranno mai una persona che ha gia ‘ quell’istinto di vendita.

Nella musica è simile: chi nasce con l’orecchio musicale non avrà tante difficoltà a studiare musica come chi non ha un”orecchio musicale”.

E c’è di più: essere un musicista, non solo ” essere un musicista.”

Gioco in vari luoghi, feste, bar, eventi, ecc. , e sento sempre la stessa lamentela dagli organizzatori: “così-e-così è sempre in ritardo. Cosi ‘e cosi’ si beve troppo alla presentazione. Quindi mi ha dato la pipa, mi ha lasciato in mano per l’ultima ora, eccetera.” Essere puntuali, organizzati, avere responsabilità con l’impegno preso, avere Strumento di qualità, rispetto con il pubblico, istruzione e simpatia, tutto questo fa parte della professione.

E c'è di più: essere un musicista, non solo " essere un musicista."

Così, il musicista ha il riconoscimento di altri musicisti e anche del pubblico.Tutte queste qualità danno un grande peso quando il valore monetario è in questione.

Conosco e conosco musicisti virtuosi, che suonano e cantano molto bene, ma sono “bruciati di notte”, perché non si prestano al minimo: per arrivare in anticipo per la presentazione. Arrivano di corsa, in ritardo, stressati, perché proviene da un’altra presentazione, e hanno già finito Los Angeles, arrivano di corsa nell’altro, cavalcano tutto, e se c’è un problema, non c’è tempo calcolato per identificare lo stesso.

C’e ‘un tizio che si chiama” chiama uno, chiama un altro”.”

Nel frattempo, chiunque sia andato a vedere la presentazione, diventa un idiota in attesa che i disorganizzati risolvano i suoi problemi. E molti se ne vanno prima della presentazione, e probabilmente non torneranno mai.

Ma il “musicista”, alla fine della presentazione vuole ricevere il suo cachê. Conosco anche un certo numero di negozianti che mi hanno detto: “sei in anticipo, sei molto bravo. Questo tizio non gioca piu’. A parte essere in ritardo, e ‘ molto arrogante.”

Arrivare in anticipo e ‘ un obbligo. Il ritardo in qualsiasi compromesso è una mancanza di rispetto.

Beh, e ‘ tutto.

Non sto dicendo di essere migliore di chiunque altro. Uno che non ho mai studiato. Quello che so, l’ho imparato da solo: leggo e scrivo musica.

Avevo una band da ballo, e l’irresponsabilita ‘ di alcuni di loro mi ha fatto fare a pezzi.

Oggi conto su un laptop, assemblo tutti i miei Playback a casa, non abbasso nulla da Internet, per molte ragioni: non ha qualità, non ha buoni Timber, e quel suono di “karaoke”sta.

Faccio tutti gli assoli dal vivo, la mia chitarra e ‘collegata a un sintetizzatore che ha timbres da tastiera, e il mio portatile non e’ mai in ritardo.

Avevo una band da ballo, e l'irresponsabilita ' di alcuni di loro mi ha fatto fare a pezzi.

Conosco un sacco di musicisti che suonano con la playback, ma non hanno il minimo sforzo per fare un assolo che deve essere fatto: fanno tutto, e sono ancora mal doppiati: anche i disegni di Woodpecker e Tom e Jerry, le dita sono messe nel posto giusto. Questo non e ‘e non sara’ mai un musicista per me. Sono sfruttatori che guadagnano soldi a spese dell’ignoranza della gente.

Ho sistemato tutto a casa, con i miei arrangiamenti, con il tono che voglio, e quando un proprietario di un locale mi chiede: “ma non hai una band?”

Io dico che se mi compri un biglietto per la band, Portero ‘ anche le ballerine a ballare sul tavolo.

I vari tipi di Opera

Comedy ballet. E ‘ un misto di testo parlato e interludi ballati. Questo genere è vicino all’opera comica. Moliere e lull si sono distinti in questo genere con particolare :

I vari tipi di Opera

– monsieur de pourceaugac (1669 ),

– le bourgeois gentilhomme (1670).

M-a charpentier continuò questa collaborazione con moliere : the imaginary invalid (1673).

Ii. Opera ballet.

Si tratta di un lavoro drammatico che combina opera e balletto. Corrisponde al gusto francese del xvii e xviii secolo: spettacolo lussuoso e colorato.

Ex: – les indes galantes-1735 rameau,

– l’europe galante-1697 di campra.

Iii. Opera séria.

I vari tipi di Opera

E ‘ scritto su un tema eroico o mtologico. Ha arie da capo collegato tra loro da recitativi. La canzone è in primo piano. Il risultato è spesso felice, grazie al deus ex machina.

Ex: – idomeneo-1781 di w-a mozart

Iii. Opera buffa.

Gli italiani creano questo genere da interludi comici che intersecano l’opera seria.

Gli eventi sono, in generale, tratti dalla vita di tutti i giorni. Il risultato è normalmente felice. Il numero di attori è piccolo e l’orchestra è piccola. La musica è semplice e naturale. The language is everyday language.

Ex: – la belle hélène; duetto soprano e basso (la cameriera guida il suo padrone per la punta del naso).

  1. Comic opera.

È composto da una miscela di voci parlate e cantate. Il tedesco singspiel può essere collegato.

Ex: – il disertore (monsign), – faust 1 versione (gounod),

– carmen 1st version (bizet), – manon (massenet).

Vi. Grand opera house (xixth-xx secolo).

Comic opera.

Si tratta di un’opera scritta su un tema eroico e che comprende una grandiosa mise en scène (molta cura data all’arredamento ,all’illuminazione…) E costumi lucenti.

Ex: – norma (bellini), – aïda (verdi), william tell (rossini), o la tetralogia di tristan e isolde di wagner.

Vii. Dramma musicale.

Wagner scelse questo nome per riferirsi alle sue opere del 1851.

 

Viii. Musica dal vivo.

Oggi, questo termine è usato in connessione con uno spettacolo e può includere : un’apertura, preludi, interludi, una finale.

Ex: – l’arlesiano (bizet), – peer gynt (grieg), – il martirio di san sebastiano (debussy).

Ix. Operetta.

Questo termine apparve intorno al 1850 e designa un’opera comica, spesso in un atto, di carattere leggero comprendente dialoghi parlati, musica e danze alla moda (cancan, valzer, polka, galop)…).

Nel 1854, f. Herve, apre il teatro delle folies concertantes.

Nel 1856, j. Offenbach fondò il théâtre des bouffes-parisiens.

  1. Musical.

Si tratta di uno spettacolo di varietà con musica, balli, dialoghi, melodie ispirate alla canzone … E ‘ nato nel 1925 a broadway.

Ex: – strike up the band-1930 (g. Gershwin),

– west side story-1957 (l. Bernstein)),

capelli-1968 (g. Mc dermot),

– jesus christ superstar-1971 (a. Weber).

Analisi del pubblico

Operetta e opera comica: la sua nascita e sviluppo

Operetta
I compositori stranieri che scrivono per el Opera dovevano seguire il modello della grande Opera francese come strettamente compositori locali, ed era obbligatorio presentare tutte le opere in francese.Wagner scrisse Rienzi (1842) per L’Opera di Parigi; tuttavia la sua agitata carriera gli impedì di essere presentato lì. Il compositore deTannhauser fu disposto a tradurre il suo libretto e ad aggiungere un balletto alla premier parigina nel 1861. Ma la posizione non convenzionale di questo balletto nella scena di apertura ha fatto arrabbiare la gente del posto, e presto lo spettacolo è stato ritirato.

Operetta e opera comica: la sua nascita e sviluppo

 

Verdi scrisse o rivisitò diverse composizioni dello stile “Grand” per Parigi, la più notevole delle quali è Don Carlos, la cui premier francese di cinque atti ebbe luogo nel 1867 e di cui una versione italiana di 4 atti fu in seguito realizzata. L’influenza di questo stile nelle opere successive di questi compositori può essere vista nella spettacolare Aida dell’opera Verdi e gli effetti scenici sono stati più complessi di Wagner, come la caduta del castello magico di Klingsor nell’opera Parsifal.

Il termine comic opera ha una traduzione piuttosto complessa. Durante il Settecento e l’inizio dell’Ottocento si riferiva allo stile del lavoro lirico che possedeva scene semplici e dialoghi parlati, originariamente con personaggi comuni e argomenti comici, e che era caratterizzato come “opera leggera”. Tra i compositori di maggior successo di questo stile ci sono Auber con Fra Diavolo intorno al 1830 e Adam con Le postillon De Lonjumeau nel 1836 e Si j’etais roi nel 1852. Altri esempi sono: Zampa de Hérold del 1831, l’éclair De Halévy del 1835 e l’Étoile du nord de Meyerbeer del 1854.

Operetta e opera comica: la sua nascita e sviluppo

Poi, verso la fine del XIX secolo, qualsiasi opera con dialoghi parlati veniva chiamata opera comica, per quanto grave fosse il soggetto, e il termine “luce ” scomparve. È anche la Spagna che zarzuela è apparso. L’Opera-Comique, il cui esempio è Djamileh, era un teatro che eseguiva tali opere. Dopo il 1870, mentre il teatro principale acquisiva una tradizione più chiusa, il Comique stava sempre più presentando opere straniere, nuove opere non convenzionali e da allora, qualsiasi opera presentata lì è stata descritta come opera comica, anche le opere sommere Lakmé o Louise.

Jacques Offenbach fu responsabile della popolarità dell’operetta francese verso la fine del XIX secolo. Ha scritto un totale di 97 opere e un altro pezzo che non poteva finire. Le operette, di solito chiamate con il termine “opera bufa”, erano luminose e satiriche, con dialoghi parlati e molti toni memorabili. La migliore operetta di Offenbach è Orfeo aux enfers una satira del mito classico, dove Euridice e Orfeo non possono capirsi a vicenda. Questo lavoro contiene il famoso tono cancan, conosciuto a milioni di persone che non si sono mai seduti in un teatro. Altre delle opere più conosciute di Offenbach sono: le Belle Hélene nel 1864 e le Vie parigine, intorno al 1866. Altre opere di questo stile sono: le Docteur Miracle e Laopera Djamileh deBizet e Fleur-de-thé De Lecocq.

Operetta e opera comica: la sua nascita e sviluppo

Dopo la morte di Meyerbeer nel 1864, molti compositori continuarono a scrivere opere chiamate “Grand” o più vecchie, per esempio Massenet con Hérodiade nel 1881 e Saint-Saëns con Henri VIII osanson e Delilah. Mentre i nuovi spettacoli al teatro principale erano in declino, lo stile dell’opera comica divenne più serio, quindi la differenza tra i due stili risiede nella semplice presenza o assenza di balletti e recitativi.

La principale amministrazione teatrale divenne sempre più conservatrice e i suoi cantanti furono isolati dai contatti internazionali. Nel frattempo, l’Opera comica divenne più avventurosa e rimase in contatto con le tendenze internazionali, così le composizioni più conosciute del periodo dopo il 1870 come Carmen, I racconti di Hoffmann, Manon, Lakmé, Louise e Pelléas et Mélisande appartengono a questo stile.